Scopo della prima visita è quello di conoscere il paziente attraverso un colloquio che serve a dare una valutazione generale delle sue abitudini alimentari e dei suoi parametri corporei.
Lo schema alimentare personalizzato che il nutrizionista elabora è rivolto al raggiungimento del benessere psico-fisico del paziente mediante l’acquisizione di giuste regole comportamentali che tengono conto delle esigenze nutrizionali dell’organismo del paziente in relazione al suo stile di vita e che dovranno diventare nel tempo abitudini definitive. Le fasi principali di una prima visita sono la valutazione dei parametri corporei; analisi delle variazioni nel tempo del peso corporeo; anamnesi fisiologica e patologica; anamnesi alimentare; analisi del fabbisogno fisico; individuazione degli obiettivi che si vogliono raggiungere; pianificazione del percorso che si intende realizzare; consegna del piano alimentare personalizzato per l’inizio del percorso nutrizionale.
L’obiettivo che ci si propone è quello di raggiungere il giusto peso forma e di mantenerlo invariato nel tempo. Solo quando il paziente, dopo diversi mesi, è riuscito a mantenere il peso raggiunto e a cambiare le sue vecchie abitudini, acquisendo un nuovo stile di vita, si può dire che il percorso ha avuto successo.